Repraper tool: estrattore casereccio per pulegge

Ogni tanto mi capita di avere tra le mani delle stampanti laser o ink-jet che posso distruggere per recuperare parti che poi andrò ad utilizzare per i miei progetti.

Quello che recupero solitamente sono le barre di scorrimento, gli eventuali fine corsa ed i motori passo passo.

Il “grosso” problema è che questi motori molto spesso hanno delle pulegge inserite a pressione sull’albero. Alcuni dicono di togliere martellando con una punta sull’albero (tenendo ferma la puleggia con una morsa), ma come cosa non mi piace perchè ho paura che la forza applicata danneggi il motore.

Alcuni scaldano la puleggia in metallo con una fiamma in modo da farla dilatare ed estrarre facilmente… metodo che non mi piace lo stesso… troppo laborioso ogni volta…

La soluzione migliore è utilizzare un micro estrattore… solo che costano un occhio e non sempre si trovano…

Quindi… perchè non costruirne uno da soli? E spendendo il giusto?

Premetto che l’idea originariamente l’ho provata utilizzando il corpo di una elettrocalamita trovata in casa, solo che il corpo era in ottone (penso) e si è piegato non reggendo alla forza applicata. Poi girovagando sul web ho trovato uno che lo aveva costruito utilizzando un profilo quadrato in metallo, cosa che ho poi fatto anche io 😉

Ho comprato circa 30-40cm di profilo quadrato in metallo, spessore 2mm mi pare, un dado ed un bullone M5 (questo a testa esagonale, tutto filettato).

L'estrattore si compone di un pezzo di un profilo quadrato in ferro, di un dado M5 e di un bullone M5 in inox.

L’estrattore si compone di un pezzo di un profilo quadrato in ferro, di un dado M5 e di un bullone M5 in inox.

Ho prima forato il profilo con una punta M5, in modo che foro passasse da lato a lato, e che i fori fossero allineati (meglio se lo fate con un trapano a colonna). Poi con un seghetto da metallo ho “aperto” uno dei fori in modo che si creasse  un’asola nella quale poter inserire l’albero del motore

il foro deve passare da parte a parte (in modo che siano allineati) ed uno dei fori deve poi essere "aperto" fino a raggiungere un lato

il foro deve passare da parte a parte (in modo che siano allineati) ed uno dei fori deve poi essere “aperto” fino a raggiungere un lato

Il bullone fa fatto passare dentro il foro in alto e sotto da inserito il dado, in modo che quando si andrà a stringere il dado impedirà al bullone di muovervi e quindi andrà a tirare via la puleggia.

motore con puleggia da estrarre

motore con puleggia da estrarre

Si deve inserire il motore, e poi allineare il bullone in modo che la punta sia precisamente sull’albero. Poi con una chiavetta (io ne uso una a cricchetto) si può fare forza e cominciare l’estrazione.

Inserimento estrattore

Inserimento estrattore

Forse un po’ macchinoso all’inizio… ma il risultato c’è 😀

Puleggia estratta con successo :D

Puleggia estratta con successo 😀

Ecco a voi la puleggia :D

Ecco a voi la puleggia 😀

Forse alla lunga il profilo si piegherà (ma per ovviare a questo ho già pronto un altro profilo con spessore da 3mm :D), ma considerando il costo dei materiali (io ho speso 3€ per 30-40cm di questo profilo ed altrettanto di quello spesso 3mm) ed il bullone+dado) si può farne più di uno ad un costo ridicolo (alla faccia di quelli che costano 30-40€ nei vari negozi…)

Lascia un commento

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
Ok