AutoBed levelling: LJC18A3-H-Z/BY semplice e rapido

In questo periodo ho avuto molto da fare. Molto lavoro di progettazione.

La stampante DLP sta cominciando a funzionare, e tra non molto forse pubblicherò un qualche aggiornamento a riguardo.

Ma oggi vi scrivo per darvi informazioni riguardo a come ho implementato l’autobed levelling sulla mia corexy (che mi serve per stampare delle vaschette più grandi).

Riguardo l’auto bed non mi è mai piaciuta l’idea di mettere un servo motore per abbassare o alzare il sensore per fare i probing. Volevo qualcosa di “fisso”.

Da qui l’obbligatorietà di usare un sensore di prossimità capacito, induttivo o a raggi infrarossi. Quelli a raggi IR sarebbero i più diretti da montare dato che la maggior parte hanno un’uscita si segnale a 5V, proprio come lavorano i sensori di prossimità hall-o.

Da quello che ho potuto capire gli induttivi/capacitivi sono però più precisi. Gli induttivi riconosco solo sui metalli però, mentre io in futuro vorrò utilizzare anche altri materiali. Quindi la necessità di un sensore capacitivo.

Cercando sul web alla fine l’ho trovato su Amazon. Ringrazio Francesco e Stefano per avermelo procurato.

Sempre cercando sul web ho trovato vari metodi di collegamento per questo tipo di sensore.

Sono visibili a questi link

https://www.youtube.com/watch?v=EcGFLwj0pnA

http://www.thingiverse.com/thing:447719

dove utilizzano/realizzano con delle resistenze un ripartitore di tensione (penso… non sono sicuro al 100% che sia un ripartitore di tensione…) per abbassare la tensione di arrivo ad arduino.

Oppure c’è chi realizza una piccola PCB con un optocoupler in cui viene elaborato il segnale

http://forums.reprap.org/read.php?336,388217

Tutti approcci validi… ma che a me piacevano poco… La versione con la PCB poi varia in base al tipo di circuito (PNP, NPN?!?).

Volevo qualcosa di definitivo ed uguale per tutti!

Stavo pensando a come funzionano gli endstop meccanici. I pin dello switch sono collegati ai PIN S ed “-“. Quando lo switch viene chiuso il pin S viene messo a massa.
Il metodo più semplice ed immediato direi… Quindi perchè non riusarlo?

Invece di utilizzare uno swith fisico ho deciso di provare ad utilizzare un relè/relay (che possiamo vedere come uno switch controllato da un segnale elettrico).
Ci vuole uno relay con tensione di controllo a 12V, tipo questo

autobed relay autobed relay autobed relayQuesto è un relè che ho dissaldato da una vecchia scheda che avevo in casa.

I due pin in basso sono quelli che controllano la bobina. Il pin da solo a destra è il comune, mentre quelli a sinistra sono il NO e NC.

Il sensore di prossimità sarà alimentato direttamente dal 12V che arriva ad alimentare la ramps.
Uno dei pin della bobina sarà il pin di uscita del segnale del sensore, mentre l’altro pin andrà collegato alla massa/negativo del 12V (sempre quello che arriva ad arduino).

Il pin S dell’endstop andrà collegato al comune, mentre il pin NO del relay andrà collegato al pin “-” di z-min. In questo modo quando il relay verrà chiuso il pin S verrà messo a massa e sarà rilevato lo stato triggered dell’endstop z-min, Ed il relay sarà chiuso quando il sensore di prossimità rileverà un ostacolo nella sua zona di influenza.

WP_20150805_18_41_38_Pro WP_20150805_18_41_16_ProIl sensore è stato montato sul carrello della mia corexy a questo modo

WP_20150805_00_28_28_Pro WP_20150805_00_28_33_Pro WP_20150805_18_41_08_ProHo usato un braket molto simile a quello che ho usato per tenere il j-head nella configurazione bowden.
lo svantaggio è che in questo modo il probe è a 70mm dalla punta del j-head. Devo poi trovare il modo di montali più vicini in modo da risparmiare spazio  utile.

A questo link potete vedere un video della core xy che fa la procedura di autobed levelling 🙂

Cosa ne pensate?
Vi può piacere come metodo?

Per la procedura di configurazione del Firmware vi rimando ad altri articoli e video, tra cui il video che ho linkato precedentemente. 🙂

Per completezza vi carico anche un piccolo schema dei collegamenti relativi al solo sensore.
Se qualcosa non vi torna contattatemi.

Schema collegamento sensore

Schema collegamento sensore

Lascia un commento

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
Ok